English           Login | Registrati 


  Torna al blog

Che differenza c'è tra un computer business e uno consumer?

 19-10-2021  

Il compromesso ? il ricondizionato.

Quando si parla di consumer si intende un prodotto concepito per un utilizzo privato, ovvero per quel consumatore che, non avendo particolari necessità, fa un utilizzo limitato del dispositivo. Al contrario, un dispositivo business  è concepito per assolvere a quattro funzioni principali: un utilizzo intenso, per salvaguardare una maggior quantità di dati, per essere più veloce e durevole nel tempo.
Business e consumer non sono prodotti concorrenziali, poiché si tratta di due realtà completamente diverse. Vediamo alcune differenze  principali:

1)    Il sistema operativo. Di solito nei computer business viene installato un sistema operativo Professional, mentre in quelli consumer vengono montati di default quelli Home. Le differenze tra Home e Professional sono molteplici. Questi ultimi offrono diverse possibilità, che gli Home non hanno, come pe esempio mettere il computer in un dominio aziendale; connettersi in Desktop Remoto o la possibilità di virtualizzare. Consentono inoltre di gestire l’account utente, gruppi ed accedere a file e stampanti associando Windows a Windows server.
2)    Qualità dei materiali: i vari brand tendono a costruire i computer a seconda dell’utilizzo che ne verrà fatto. La scocca dei computer business è più resistente agli urti, a eventuali cadute, sbalzi di temperatura e polveri. Alcuni addirittura propongono tastiere impermeabili; solitamente sono costruiti con leghe metalliche più leggere e resistenti.  Le cerniere sono progettate per essere sottoposte ad un numero maggiore di aperture e chiusure, le batterie per supportare lunghe ore di lavoro, accensione e spegnimento. I materiali utilizzati per assemblare questi prodotti sono fatti con leghe metalliche più resistenti e leggere e le tastiere e i componenti elettronici sono in grado di sostenere uno stress maggiore e un utilizzo più intensivo.
3)    Garanzia:  non ci sono differenze circa la durata della garanzia tra un prodotto consumer e uno business. Ciò che potrebbe, in taluni casi, fare la differenza sono le modalità di intervento in caso di necessità. Con il computer business a volte esiste la possibilità di intervenire on-site, ovvero presso il cliente (casa o ufficio), mentre le garanzie sui prodotti consumer obbligano il cliente a portare il PC presso il punto vendita o a spedirlo.
4)    Canali d’acquisto. La fascia consumer viene venduta nei centri commerciali o nei grandi magazzini, mentre quelli di fascia professional sono disponibili solo presso canali specializzati. Sul sito Simpaticotech, così come nello Store di via Montepulciano 21 a Milano, sono venduti prodotti ricondizionati sia business che consumer.
5)    Fattore estetico. I device consumer  hanno un impatto visivo più moderno e accattivante. I pc e notebook di fascia business hanno solitamente un design più sobrio, poiché destinati ad uffici aziendali. Prediligono quindi colori scuri, come nero e grigio, anche se negli ultimi anni il design si sta orientando verso le scocche metalliche.
6)    Il tipo di schermo: i consumer sono lucidi  e mostrano colori brillanti ed accesi. Nonostante l’estetica apparentemente migliore, questo tipo di schermo non è molto funzionale se utilizzato in condizioni di alta luminosità ambientale in quanto, oltre a rendere gli angoli di visualizzazione più stretti, produce un effetto a specchio che rende difficile la visibilità. I computer professionali,  hanno in dotazione schemi opachi ed anti-riflesso, che ne agevolano l’uso per più ore al giorno.
7)    Tastiera migliore: Nei modelli business è presente la corsa dei tasti, che consiste nella combinazione della distanza che deve percorrere il tasto e della pressione che si deve esercitare per far sì che il comando corrispondente, venga registrato dal sistema. Essendo questa distanza maggiore ed avendo tasti più scattanti, la scrittura risulta più comoda e veloce.
8)    Pezzi di ricambio: quelli dei computer consumer sono difficili da reperire, oltre ad essere più costosi, mentre  per quelli  business, i costruttori assicurano pezzi di ricambio e assistenza prolungata.
9)    Espandibilità della memoria: i case dei prodotti business presentano solitamente una maggiore espandibilità sia della memoria RAM che della memoria di massa. Sono progettati in modo da poter sostituire i componenti all’interno e persino per aggiungere unità di memoria.
10)    Durata delle batterie: le batterie dei computer di fascia business hanno una durata superiore rispetto a quelli consumer, poiché possiedono un maggior numero di celle ed hanno anche una migliore resa, in quanto sono progettate con una maggiore attenzione al risparmio energetico.
11)    Migliore sistema di sicurezza: nei prodotti business vengono installati dispositivi per salvaguardare i dati sensibili. Uno strumento assai utilizzato per garantire la privacy in azienda è il riconoscimento biometrico dell’impronta digitale (o quello del volto), che consente di accedere al pc o ad alcune funzionalità, senza l’ausilio della password.

Come scegliere quindi il proprio pc?
La maggior parte degli utenti  predilige l’acquisto dei dispositivi consumer in quanto sono facilmente reperibili  in ogni centro commerciale, sono più economici, quindi abbordabili  e hanno un impatto visivo più moderno; risultano infatti essere più colorati e avere un design più fashion.  Le grandi aziende, per contro, acquistano forniture di migliaia di computer da produttori di computer che garantiscono loro alta qualità dei materiali e prestazionali, oltre ad offrire loro garanzia di affidabilità e durabilità.
Il prodotto consumer rimane un’ ottima scelta per chi ne fa un uso domestico (posta elettronica, social, navigazione in internet, visione di film, seconda casa) o per i giovani studenti, fino almeno al termine delle scuole superiori. In questi casi gli utenti desistono dall’acquistare computer business ed affrontare una spesa maggiore, proprio perché le loro esigenze sono limitate e prive di particolari necessità (software o memoria ecc).

Il Ricondizionato: il compromesso vincente
Esiste tuttavia la possibilità di arrivare ad un compromesso. Simpaticotech mette a disposizione centinaia di device business e consumer ricondizionati sia on line che in negozio a Milano. Chi desidera acquistare un pc professionale,  ma ha a disposizione un budget  limitato,  potrebbe decidere di optare per un computer ricondizionato, che gli permetterebbe di risparmiare circa il 40% e portare a casa un prodotto altamente performante. Per chi ancora non li conoscesse, i prodotti ricondizionati sono prodotti che vengono sottoposti ad accurati controlli qualità, con lo scopo di  verificarne e garantirne l’effettivo funzionamento. Vengono effettuati tutti gli interventi necessari allo scopo di ripristinare, ma anche migliorare il prodotto sotto diversi punti di vista: estetico, componentistica, hardware/software, resa, potenziamento, memoria.
In conclusione la prima domanda da porsi quando si vuole acquistare un pc è ‘per cosa mi serve’. Se l’utente ne fa uno uso domestico o scolastico basic, allora un device consumer è in grado di soddisfare le richieste. Il compromesso del rigenerato rappresenta una scelta vantaggiosa poiché per quasi la stessa cifra, ci si porta a casa un device ricondizionato business, dalle prestazioni più alte rispetto all’ultimo modello  dei miglior brand sul mercato. Proprio così: un pc ricondizionato business con più anni è decisamente più performante rispetto ad un modello consumer appena uscito.
Vi aspettiamo on line dove potrete confrontare le schede tecniche di numerosi modelli ricondizionati, oppure in negozio, dove potrete vederli, toccarli e persino provarli.

Raffaella D'Alessandro

 

 

 

Prec. Succ.